Dopo tanti pensieri ed assaggi, abbiamo finalmente selezionato le 5 annate da proporvi per la Verticale di TraMonti diVini del 27 Aprile.

Iniziamo con la neonata della numerosa famiglia delle Petite Arvine, quella del 2017. In questi giorni è in fase di commercializzazione e sarà disponibile per prossima settimana. Che dire del 2017? Nonostante sia stata una delle annate più difficili di sempre a causa della gelata, i bianchi hanno potuto “tirare fuori” alcuni sentori e caratteristiche interessanti ed inusuali.

Proseguiremo con la Petite Arvine 2015,  tanto importante per noi e per la Valle d’Aosta. E’ la prima Petite Arvine Biologica, in quanto nel 2015 si è concluso il nostro percorso di conversione con la completa certificazione del nostro processo enologico.  E’ stata davvero la capostipite di un cambiamento dalle fortissime connotazioni ecologiche.

Montmary Rosé Metodo Classico Extra Brut

Passeremo successivamente alla Petite Arvine 2009, l’anno in cui si è distinta con i Tre Bicchieri della guida Gambero Rosso. Vedremo come si sarà preservata in questi anni.

Penultima ed estremamente interessante è la Petite Arvine, sempre vigne Rovettaz, del 2007, un anno davvero interessante ed unico per i vini bianchi valdostani.

Ed infine, la chicca della sera, una delle prime annate prodotte in Valle d’Aosta quando da pochi anni era stata introdotta la DOC. State sicuri che la Petite Arvine 1997 saprà regalare vere emozioni.

Inoltre, siccome saremo per tutta la serata al cospetto di sua maestà il Mont Mary, la montagna di casa, che con i suoi 2815 m s.l.m., sovrasta e abbraccia le nostre vigne, non potevamo non inaugurare la serata con lo spumante che si ispira a questo monte, il Montmary rosé extra brut.


VI RICORDIAMO CHE PER POTER PRENOTARVI DOVETE ACCEDERE ALLA SEGUENTE PAGINA

– PRENOTA –