fbpx

lebonaccord torta pasqualina

Quarto appuntamento della rubrica con Erika 💁‍♀️, vi proponiamo un piatto di Pasqua con cui sorprendere i vostri invitati!

📌 Ad Arnad, piccolo comune della Bassa Valle, le torte che le nostre nonne facevano a Pasqua si portavano a cuocere nei forni delle diverse frazioni del paese. Le portavano alla sera e il giorno di Pasqua, al rientro della messa, passavano a ritirarle per la colazione.

✔ Erbe spontanee (vanno bene barba di becco, luppolo, bis torta, scabiosa, primule, ortiche, erba del burro, ajucche, salvia dei prati, silène, foglie di primule, tarassaco, foglie di fragole di bosco): 250g;
✔ Uova: 2;
✔ Farina bianca: 150g;
✔ Farina di mais: 150g;
✔ 1 bicchiere di acqua/latte;
✔ Salame e/o lardo: 100g;
✔ Uvetta: una manciata;
✔ Olio e sale: q.b.

📌Avete tutto? Allora iniziamo:

✔ Stufate leggermente le erbe con un filo d’olio.;
✔ Preparate una pastella piuttosto morbida di farina bianca e gialla amalgamate con latte e acqua leggermente salata in parti uguali;
✔ Sbattete le uova, aggiungetele alla pastella e amalgamate bene, quindi incorporate le erbe stufate. Quando l’impasto è omogeneo, aggiungete il lardo e il salame tagliati grossolanamente e l’uvetta;
✔ Mettete l’impasto in una teglia unica o in stampi monoporzione rivestiti dì carta forno e cuocete in forno a 180° per almeno 20/30 minuti, fino a che la superficie non sarà dorata.

💢 Portare in tavola con una bottiglia della nostra PetiteArvine 🥂

Lascia un commento